Background Image

Nasino, nel cuore della  Val Pennavaire

Il territorio comunale, al centro della Valle Pennavaire, confina con le province di Imperia e Cuneo ed è composto da 10 frazioni, per un totale di 240 abitanti, che vivono tra gli uliveti coltivati in fasce e i primi castagneti del monte Galero, che con i suoi 1700 mt di altitudine è la cima più alta  e si affaccia sul mare, per il versante ligure, mentre sul versante piemontese sovrasta Garessio. Tutt’intorno sono vere Alpi, dove il calcare che forma le montagne crea grotte carsiche abitate dall'uomo in epoca preistorica e ripide pareti dove nidificano i rapaci (c’è chi dice l’aquila).
Dista dal capoluogo circa 62 km.  Nel territorio sono presenti laghetti e pareti di roccia per scalatori.

Architetture religiose : 
Santuario della Natività della Madonna in località Madonna di Curagna, situato a 335 m s.l.m., in una posizione di fondovalle tra montagne dirupate e campi coltivati a salvia e a frutteto. La sua attuale struttura è risalente al XVIII secolo. La chiesa parrocchiale, dedicata al santo patrono, san Giovanni Battista, risale al XVI secolo. Pregiati affreschi la decorano ed è impreziosita da strutture marmoree notevoli. Diversi altari barocchi, con le tipiche colonne a "tortiglione" abbracciate da bellissimi angeli, la rendono unica nella zona.  Sono inoltre presenti cappelle dedicate a San Biagio (in frazione Perati), Sant'Antonio Abate (in frazione Vignolo), San Sebastiano (in frazione Vignoletto).

Architetture civili : Ponti di epoca romana lungo il torrente Pennavaire.

Aree naturali : 
Un antico ponte sul torrente Pennavaire.

I nostri punti di forza

  • Animali domestici ammessi 
  • WIFI gratuito e disponibile in loco
  • TV a schermo piatto e canali satellitari
  • Lavatrice 
  • Posizione ideale per chi ama la natura
  • cicloturismo e arrampicata
  • Siamo a soli 20 Km da Alassio e Albenga
  • Parcheggio pubblico incustodito in loco